ITALIAN STREET PHOTO FESTIVAL – Roma, 13-15 Aprile 2018

In Italia nasce il primo Festival Internazionale dedicato alla fotografia di strada. Dal 13 al 15 aprile a Roma, con il patrocinio dell’VIII Municipio, si terrà “Italian Street Photofestival”, con la partecipazione di alcuni tra i maggiori fotografi al mondo di street photography. Un confronto e un dialogo tra la realtà nazionale e quella mondiale di questo genere fotografico – movimento che vuole riprendere i soggetti in situazioni reali e spontanee in luoghi pubblici al fine di evidenziare aspetti della società nella vita di tutti i giorni – con i lavori e gli interventi di 13 fotografi stranieri e 10 italiani.

Il programma prevede una serie di incontri che si svolgeranno nella sede della scuola di formazione Officine Fotografiche (Via Giuseppe Libetta 1), partner dell’iniziativa. La maggior parte delle attività sono gratuite e aperte a tutti: seminari, passeggiate fotografiche per il quartiere, letture portfolio tenute da rappresentanti di spicco di FIAF (Federazione Italiana Associazioni Fotografiche), concorsi che prevedono come premi macchine fotografiche della Fujifilm, oltre ad alcune importanti mostre fotografiche che raccontano le realtà della Thailandia, le follie dell’Oktoberfest, un reportage sui luoghi sotterranei delle principali città del mondo del fotografo prematuramente scomparso Marco Pesaresi.

La privacy, la scelta dei mezzi fotografici più idonei, gli errori più comuni insieme agli stratagemmi da adottare quando si lavora per strada, i modi per realizzare e vendere progetti fotografici, questi e molti altri temi verranno affrontati nel corso dei tre giorni grazie all’esperienza di alcuni dei fotografi più in vista del panorama internazionale.

Grazie a questo Festival la fotografia di strada ha finalmente un evento di riferimento in Italia. Da questa edizione inizierà un percorso che offrirà ogni anno occasioni di confronto e di crescita per gli appassionati di street, aiutandoli a sviluppare un approccio moderno ed in linea con le tendenze di questo nuovo genere di fotografia.

In particolare il programma del 2018 prevede:

SEMINARI

Sono organizzati diversi seminari aperti al pubblico. Uno molto atteso sarà tenuto da Attilio Lauria e Lucio Governa sui 70 anni di attività della FIAF, la Federazione Italiana delle Associazioni Fotografiche per la promozione e l’accompagnamento della crescita del movimento fotoamatoriale italiano, che è anche partner importante del Festival. Gli altri saranno tenuti dai

fotografi ospiti del festival che parleranno del loro lavoro e del loro modo di intendere la fotografia di strada. Un altro importantissimo seminario vedrà protagonista Isa Perazzini, la mamma di Marco Pesaresi.

LETTURE PORTFOLIO

La Fiaf sarà protagonista anche delle letture portfolio condotte da Cristina Paglionico e Attilio Lauria, oltre ad altri esperti e photoeditor italiani e stranieri che consentiranno agli iscritti gratuitamente al Festival di mostrare i propri lavori fotografici per ricevere commenti e suggerimenti.

PASSEGGIATE FOTOGRAFICHE

Vi saranno poi tre passeggiate fotografiche nel queartiere San Paolo-Garbatella, la prima con Francesco Sembolini e Reuven Halevi che permetteranno di vedere direttamente in strada due distinti approcci di street photography e differenti risultati da una singola situazione. La seconda insieme a Fabian Schreyer e Lorenzo Lessi e la terza in compagnia di Alex Liverani che presenterà ai partecipanti il nuovo Flash Profoto A1. Sarà l’occasione per trasformare in pratica le conoscenze teoriche appena acquisite.

WORKSHOP

Il Festival prevede anche una qualificata attività formativa tramite due workshop. Il primo è rivolto al pubblico italiano e sarà tenuto da Umberto Verdoliva, uno dei massimi rappresentanti della fotografia di strada del nostro paese che nel 2017 ha ricevuto dalla FIAF il titolo di Maestro della Fotografia Italiana. L’altro, in lingua inglese, a cui si sono iscritti anche partecipanti provenienti dai più lontani paesi come l’Australia e il Brasile, tenuto da Vineet Vohra, fotografo indiano, apprezzatissimo nell’ambiente della street photography contemporanea, co-fondatore di Apf Magazine, la rivista di settore più importante al mondo e Leica Ambassador.

CONCORSI

Sono stati lanciati tre concorsi fotografici in tre sezioni distinte: “Single Photo”, “Street Photography Series” e “Single Photo by Phone”. Le tre foto vincitrici saranno premiate durante la serata finale ed avranno come premi macchine e attrezzature fotografiche della FUJIFILM, sponsor principale del Festival. La Giuria è composta da 10 street photographers internazionali e membri dei principali collettivi di street al mondo.

Questi tre concorsi hanno avuto particolare successo perché vi hanno partecipato centinaia di persone da oltre 35 paesi di tutto il mondo. I finalisti sono risultati complessivamente 90 fotografi, di cui 31 italiani.

MOSTRE

Oktoberfesta”, frutto di un progetto realizzato da 5 fotografi italiani ed uno tedesco, in collaborazione con Goethe-Institut Roma (altro importante partner del Festival), durante l’ultima edizione dell’Oktoberfest. Si tratta di un documento su 48 ore di “follie” (situazioni di rivalità e fraternizzazione, disperazione, gioia o aggressività) avvenute nel cosiddetto “weekend italiano”, in cui i connazionali vanno a Monaco di Baviera per partecipare alla Festa.

Underground”, racconto fotografico realizzato da Marco Pesaresi nel 1994: un lungo viaggio sottoterra attraverso le metropolitane di New York, Calcutta, Madrid, Tokyo, Parigi, Mosca, Berlino, Città del Messico, Milano e Londra. Il materiale del grande fotografo scomparso prematuramente, è stato messo a disposizione da sua madre – che interverrà personalmente per raccontare il lavoro fotografico del figlio – e dall’associazione “Savignano Immagini”.

Tavepong Pratoomwong, uno dei fotografi di strada contemporanei più famosi e apprezzati. Tavepong, thailandese e vivente a Bangkok, è diventato negli ultimi anni un riferimento per il suo modo di fotografare, fresco e versatile. Le sue fotografie funzionano molto bene sia quando cerca giustapposizioni o situazioni surreali e ironiche, sia quando crea immagini complesse, stratificate, molto complesse dal punto di vista compositivo.

http://italianstreetphotofestival.com/