Villarotta Cricket | Luana Rigolli

“Diciotto ragazzi pakistani hanno deciso di fondare una squadra di cricket in un piccolo paese dell’Emilia Romagna: Villarotta. Un nome evocativo per un paese che ha subito i danni del terremoto che ha colpito la regione nel 2012. A Villarotta abitano solo 1.300 persone, di cui 400 stranieri, 200 dei quali provengono dall’Asia, la maggior parte dal Pakistan.

[supsystic-gallery id=5]

Il cricket è il loro sport nazionale ed è una grande passione per milioni di persone, ma il Comune ha vietato a questi ragazzi l’utilizzo dei diversi campi comunali. La squadra non si è arresa e ha trovato un’inaspettata complicità nell’anziano padrone di una ex fabbrica di compensati ormai in dismissione: oggi hanno la disponibilità del piazzale per potersi allenare. Un luogo scassato e poco adatto, ma dignitoso abbastanza da organizzare tornei e manifestazioni sportive legate a questo sport. Da fare da spettatori ai loro allenamenti ci sono i vecchi macchinari e rottami dell’industria, e i campi di grano circostanti in cui i ragazzi impiegano sempre diversi minuti per cercare le palline quando queste vengono lanciate troppo lontane dal campo di gioco.

Da ormai due anni la squadra di cricket di Villarotta si allena su questo piazzale di cemento, ma ancora nel paese c’è chi discrimina, chi lancia insulti dalle auto che sfrecciano sulla provinciale proprio a fianco al loro campo. Anche i confinanti non li vedono di buon occhio, e vietano di parcheggiare le auto davanti alle loro case.

Ho imparato a conoscere questi ragazzi e vorrei aiutarli, non solo per convincere il Comune a concedere uno spazio su erba per gli allenamenti, ma anche per far capire agli altri abitanti di Villarotta che questi ragazzi, di cui molti sono in Italia da quando avevano meno di 10 anni, sono esattamente come i nostri: assetati di sport e di voglia di stare insieme.”

LUANA RIGOLLI – BIO

Vive e lavora tra Mantova e l’Emilia, classe ‘83. Scopre la passione per la fotografia durante gli anni dell’università̀. La formazione scientifica e gli studi in Ingegneria civile la portano a prediligere soggetti di architettura e d’interazione dell’uomo con il paesaggio.

Espone in diverse collettive e personali nel nord Italia.

Fa parte del Collettivo DieciXDieci di Gonzaga, con cui dal 2015 organizza l’omonimo Festival di Fotografia Contemporanea.

Nel 2015 è stata selezionata per partecipare alla residenza d’artista con il fotografo di Magnum Photos Harry Gruyaert, organizzata dalla Regione Piemonte in collaborazione con CAMERA – Centro Italiano per la Fotografia e Leica Akademie Italy.

www.luanarigolli.it